Innovazione e Startup: le solide fondamenta di un binomio essenziale

Innovazione e Startup: due parole che vanno di pari passo e che vogliono dare nuovo slancio a tutto l’ecosistema nazionale.

by Redazione ICO HUB

La mia idea è innovativa? Come faccio a capire cosa è Innovazione e cosa non è Innovazione? Cosa mette in relazione le startup con l’innovazione?

Queste sono solo alcune delle domande che quotidianamente attanagliano il mondo delle aziende, dei business, ma anche tutti gli imprenditori che intercettano cambiamenti, e gli studenti che, davanti ad una birra, riescono a gettare le basi per risolvere un problema a cui nessuno aveva ancora pensato.

Questo articolo vuol essere una guida semplice e comprensibile nel provare a dare una risposta a queste e molte altre domande, nello spiegare quando possiamo parlare di Innovazione e perché le Startup sono il giusto strumento per innovare.

Quando possiamo parlare di Innovazione?

L’innovazione è la creazione di una nuova offerta, di un prodotto o di un servizio che deve avere valore per chi lo acquista o ne usufruisca

L’innovazione non è un’invenzione, ma è esattamente l’inverso. Come non possiamo parlare di innovazione ogni volta che un prodotto, già presente sul mercato, viene migliorato: in questo caso il termine corretto da utilizzare è evoluzione del prodotto.

Quando invece il prodotto viene modificato in modo radicale, con l’apporto di caratteristiche e funzionalità uniche e mai viste prime , allora si può parlare di innovazione:

  • L’innovazione è valida se è sostenibile, se è declinata su un servizio o un prodotto ed è fortemente voluta dall’utente finale;
  • L’innovazione deve sostenersi da sola: deve avere la capacità di creare un ritorno economico superiore all’investimento iniziale necessario per attuarla e portarla nel mercato.

Innovare significa sognare e lavorare oggi per raggiungere domani i propri obiettivi.

I paragrafi successivi mettono in luce tutti quei momenti che permettono di fare innovazione (il timing dell’Innovazione) e come passare da un’idea, innovativa, ad una Startup.

Nuovi bisogni = Timing perfetto per l’Innovazione e Startup?

Nel 2020 e nel 2021, ma con molti strascichi anche nei periodi successivi, l’intera umanità ha avuto a che fare con l’epidemia da Covid-19, con annessi l’emergenza sanitaria e tutti gli obblighi da rispettare per ogni individuo.

Questo interminabile periodo, oltre che a riportare alla luce valori importanti, che sembravano essere stati dimenticati, ha comunque messo in ginocchio l’economia mondiale. La pandemia ha creato una crisi profondissima che ha interessato tutti i settori economici e tutte le classi sociali, facendo emergere tutti i limiti e tutti i problemi che la società ha nel suo complesso.

Ha costretto le persone e le aziende a cambiare, in maniera così repentina e veloce, ad adattarsi ad una nuova normalità che ancora non è così chiara. Il passaggio allo smart working è solo uno degli esempi di questa nuova normalità, per non parlare della formazione professionale e personale, che prima era vista come noiosa, obbligatoria, ma che adesso invece è sinonimo importante di non volersi fermare: la fame di conoscenza e la voglia di fare sono fondamentali in periodi di grandi cambiamenti.

Altra conseguenza di tutto questo è la nascita di nuovi bisogni, nuovi problemi da risolvere, e quindi nuove opportunità, sia a livello economico che sociale. Queste nuove opportunità nascono proprio dal saper intercettare questi problemi, isolarli e risolverli in modo soddisfacente ed efficace.

Questo è infatti il Timing perfetto per l’Innovazione: rendersi conto che la pandemia avrà una fine è il primo passo per apprendere che niente sarà più come prima (cambieranno le persone, le abitudini, l’economia, i mercati) e che diventa fondamentale adeguarsi e conviverci sviluppando nuove soluzioni che aiutino la ripartenza.

L’Innovazione non c’è solo quando accadono situazioni di questa portata, la bellezza dell’Innovazione è che si nasconde ovunque: tutte le volte che ognuno si trova di fronte ad un problema nuovo, se non lo aggira, ma prova a risolverlo, allora sta innovando, o comunque sta gettando le basi per l’innovazione.

L’idea: tra Innovazione e Startup

Un nuovo bisogno, un nuovo problema portano alla nascita di un’idea che possa risolverlo, di un prodotto/di un servizio che porta nuovo valore a tutto l’ecosistema economico (locale, regionale, nazionale).

Non sempre il presentarsi di un problema porta alla nascita di una nuova idea, ma solo questo (la nascita dell’idea appunto) rappresenta l’inizio di una storia di Innovazione, l’inizio di una nuova startup.

Giusto per capire meglio

Al verificarsi di un problema, a prescindere dalle mille ricerche effettuabili, a volte non è possibile trovare una soluzione specifica per risolverlo. In questo momento però le persone non si comportano tutte nello stesso modo:

  • Caso 1: Il problema viene evitato. Le persone, deluse e sconsolate, rinunciano a risolvere il problema;
  • Caso 2: Si escogita una soluzione estemporanea ed alternativa. Pur di andare avanti le persone sono disposte ad accontentarsi di una soluzione a malapena sufficiente alla risoluzione del problema incontrato;
  • Caso 3: Il problema viene analizzato. Sono poche le persone che si soffermano sul problema, lo comprendono, cercando una soluzione ma non la approfondiscono. E il giorno dopo solitamente si sono già scordate del tutto; 
  • Caso 4: Si trova una idea per risolvere il problema. Sono pochissime le persone che non si accontentano, che pensano che altri potrebbero riscontrare il medesimo ostacolo e quindi si prodigano nello sviluppare un prodotto/servizio ad hoc. E sono proprio queste le persone che fanno nascere una nuova storia di innovazione.

L’idea deve essere unica e allo stesso tempo originale. Deve saper risolvere davvero un problema. Deve essere innovativa. Ma soprattutto deve essere fattibile e sostenibile. Deve riuscire a portare alle persone comuni un valore importante, e queste devono essere disposte a spendere dei soldi per acquistare il prodotto/servizio nato dalla nostra idea.

Se l’idea rispetta tutte queste prerogative, allora significa che è stata intercettata una grande opportunità e che quindi è logico ed intelligente creare una startup, per portare l’idea nel mercato, sotto forma di prodotto/servizio fattibile e scalabile.

Dall’Idea alla Startup

L’idea innovativa, con tutte le caratteristiche che abbiamo visto, viene portata avanti, viene trasformata in un progetto imprenditoriale vero, fattibile, viene realizzato un prodotto/servizio che porta il valore evidenziato e poi inserito nel mercato da una Startup.

Per creare una Startup quindi è necessario avere un’idea innovativa, una soluzione nuova, mai vista prima, ad un determinato problema, che può essere rivolta ad un prodotto fisico o ad un servizio non ancora presente nel mercato.

Ovviamente per avere successo non basta avere un’idea innovativa, ma ci sono anche altri fattori importanti da tenere in considerazione per una Startup: dedicare tanto impegno, sviluppare il progetto nel migliore dei modi, essere ambiziosi e determinati, ma allo stesso tempo elastici. Una Startup deve essere formata da un team importante, ben coeso, con competenze complementari, ma soprattutto affiatato.

Riflessioni finali

La Startup è il mezzo grazie al quale è possibile fare Innovazione. La Startup rappresenta quel team di persone in grado di trasformare un’idea innovativa in un prodotto/servizio fattibile e scalabile, che risolva veramente un problema e che porti valore a tutto il tessuto economico di riferimento.

In tutto questo svolgono un ruolo fondamentale gli incubatori, dove i team possono trovare tutte quelle conoscenze, quel supporto, tramite formatori e mentor, che sono utili e fondamentali per realizzare il proprio sogno.

Bibliografia:
Vuoi fare una startup? Diventa Pescatore – Tutto ciò che devi sapere prima di cominciare. Con 99+1 consigli pratici. Autore: Alessandro Giuseppe Cino. Edizione 2021.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram

Tabella dei Contenuti

Iscriviti alla newsletter

Richiedi informazioni

Ico Hub è un progetto di I Consultant

I Consultant s.r.l.
Via dell’Industria, 10 – 50056
Montelupo Fiorentino (Firenze)
P.Iva 07052810483

Email: info@icohub.it
Tel. 0571.1735642

CERTIFICAZIONE DEI SISTEMI – QUALITÀ DELLE AZIENDE
I Consultant è ente certificato UNI EN-ISO 9001:2015

I Consultant aderisce al
PROGRAMMA ITALIAN COWORKING VISA